Rialzo di seno mascellare con inserimento contestuale di impianti NobelParallel. Corone definitive in zirconio monolitico con ceramizzazione vestibolare.

di Antonio Guida

Per vedere questo video gratuitamente
entra o registrati
Entra/Registrazione

Caso Clinico

Età

52

Età

Femmina

Fattori di rischio

Fumo, Menopausa

Altro fattore di rischio

Situazione clinica

Assenza elementi 25 e 26. Elemento 24 parodontalmente compromesso. Marcato riassorbimento osseo crestale con iperpneumatizzazione del seno mascellare. Richiesta riabilitazione protesica fissa.

Piano di trattamento

Rialzo di seno mascellare con innesto misto osso autologo-DBBMA 50%-50%. Inserimento contestuale di impianti con aumento orizzontale protetto da membrana riassorbibile. Corone provvisorie per condizionamento tissutale. Corone definitive in zirconio monolitico con ceramizzazione vestibolare.

Commenti fase chirurgica

L’innesto misto (DBBMA-Autologo 50-50) è stato posizionato sia nel seno mascellare che vestibolarmente alla cresta. Membrana creos xenoprotect. Scopertura con lembo a spessore parziale con incisione palatale.

Commenti fase protesica

E’ stata realizzata una protesi in zirconio monolitico multistrato in occlusione, con ceramizzazione parziale della porzione vestibolare.

Commenti finali

Nessuna complicanza è stata riscontrata nei regolari follow up. L’impianto NobelParallel, nella nostra esperienza, si rivela estremamente adatto alla stabilizzazione in creste ossee estremamente ridotte, come nel caso di inserimento contestuale a grande rialzo di seno mascellare. La membrana creos xenoprotect risulta particolarmente maneggevole nel posizionamento e stabile una volta posizionata e umettata, rendendo più semplice e comoda la fase di sutura.
Entra per lasciare un commento